Nietzsche, l’Umanesimo, l’Europa. Sezione FVG al Festival Mimesis

25-10-19 21:00 - 25-10-19 22:30
Lino's & Co. Bottega di Udine, Via di Prampero Artico, Udine, UD, Italia Lino's & Co. Bottega di Udine, Via di Prampero Artico, Udine, UD, Italia

FESTIVAL MIMESIS 2019

Anche quest’anno la Sezione FVG partecipa al  FESTIVAL MIMESIS con due iniziative:

Venerdì 25 ottobre 2019, ore 21
Lino’s & Co, Via Artico di Prampero, Udine

Evento straordinario di FILOSOFIA IN CITTÀ
In collaborazione con il Conservatorio J.Tomadini di Udine. Coordinamento musicale del M° Renato Miani


NIETZSCHE, L’UMANESIMO, L’EUROPA
Intervento di PIETRO GORI in dialogo con BEATRICE BONATO
Letture di STEFANO RIZZARDI
Musiche di F. Godefroid e C. Saint-Saëns. ALICE MARTINA, Arpa

nietzscheSe la filosofia del Novecento, muovendo dalla nozione nietzscheana di Übermensch, ha trovato materia inesauribile per interpretazioni estreme di segno opposto, potrebbe aprirsi oggi una prospettiva diversa, che riconduca il pensiero di Nietzsche alla matrice di quell’Umanesimo che ha prodotto le figure più straordinarie della cultura europea. L’ammirazione per la grandezza, la ricerca della nobiltà spirituale, l’ampiezza degli orizzonti e lo sguardo rivolto al futuro, sarebbero i tratti che consentono di rintracciare, in Nietzsche, l’idea di una comunità della conoscenza, unita a quella, certo molto problematica, di una “grande” politica volta alla formazione di un’umanità nuova.
A partire da alcune pagine in cui Nietzsche delinea la figura del “buon europeo”, Pietro Gori propone una lettura decisamente inedita e molto stimolante di un autore che possiamo così continuare a sentire contemporaneo. Certo, il carattere aristocratico della visione nietzscheana rimane incompatibile con i pilastri della democrazia sui quali l’Europa moderna si è costruita. Eppure, non stiamo assistendo da tempo a un’erosione della democrazia, in nome della guida dei competenti, degli esperti, in altre parole delle élite più illuminate? È dunque a quest’altezza che si può rilanciare il confronto con il filosofo più controverso della tradizione occidentale, con la sua critica della democrazia e del cristianesimo.

L’incontro è inserito nel Maxiprogetto di aggiornamento-formazione per i docenti TRADIZIONE E CONTEMPORANEITÀAnno III, che integra le principali attività della Sezione FVG. Nel giugno 2020, i docenti interessati riceveranno un attestato di partecipazione con indicazione delle ore e delle attività seguite, firmato dalla presidente della Sezione FVG e valido ai fini dell’aggiornamento e formazione.

Questo sito usa i Cookies, se prosegui la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Per maggiori informazioni guarda la Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi