Espressionismo musicale e filosofia

25-02-16 15:00 - 25-02-16 17:00
Viale Leonardo Da Vinci, 4, 33100 Udine UD, Italia Viale Leonardo Da Vinci, 4, 33100 Udine UD, Italia

Il Dipartimento di Filosofia e Storia del Liceo Marinelli di Udine
in collaborazione con la Società Filosofica Italiana sezione FVG

presentano

Espressionismo musicale e filosofia

Giovedì 25 febbraio 2016 Aula Magna del Liceo Marinelli

ore 15.00

schoenbergAndrea Francescut
La scuola musicale di Vienna
al piano Eleonora Pitis

 

ore 16.00

adorno-pianoEnrico Petris

Adorno. La filosofia della musica moderna espressionismoimmagine

 

 

Le due relazioni hanno messo a fuoco il contributo dell’espressionismo musicale viennese e l’interpretazione che di esso ha fornito Theodor Adorno. All’inizio del secolo breve la fioritura delle avanguardie artistiche ha portato in primo piano nel campo della musica la ricerca della scuola di Vienna che ebbe in Arnold Schönberg il suo iniziatore e nei suoi allievi Alban Berg e Anton Webern i due continuatori diretti dell’opera del maestro. Ad accorgersi subito della straordinaria novità e dell’eccezionale portata culturale della nuova impostazione dei viennesi fu il filosofo francofortese Theodor Adorno, che coltivò per tutta la vita sia gli interessi filosofici sia quelli musicali, affinati sotto la guida del suo maestro Alban Berg.

Eventi correlati

  • 01-04-15 Tutto il giorno

    incontro con Sergio Givone su Nichilismo e contemporaneità, al Liceo Marinelli, presenta Pier Luigi D’Eredità

     
  • 20-01-16 15:00 - 20-01-16 18:00
    Aula Magna del Liceo Marinelli di Udine, via Leonardo da Vinci 4

    Lezioni di storia aperte alla città

    20 gennaio 2016 Guerra e pace: le ragioni degli altri ore 15.00 Pier Luigi D'Eredità, La versione germanofona delle cause della guerra e della pace di Versailles Ore 16.00 Francesco Pistolato, La storia in un'ottica pacifista

     

    Le Lezioni di storia aperte alla città sono l'occasione per presentare, solitamente in anteprima, ricerche e studi originali dei relatori su aspetti che toccano tematiche di ambiti disciplinari diversi: la storia dell'arte, la letteratura, la filosofia, la storia economica e sociale sia globale sia locale. Le lezioni di storia del Marinelli sono aperte alla città, e pertanto, non sono riservate solo ai propri studenti, ma anche a tutti coloro che sono interessati alle tematiche proposte. Negli anni precedenti le lezioni hanno indagato lo sviluppo economico della regione nel secondo dopoguerra, l'organizzazione della Resistenza, le origini del terrorismo, le figure di importanti architetti come Gino Valle e Marcello D'Olivo, la dimensione filosofica del pensiero di Pasolini. Sul sito del Liceo, all'indirizzo si possono trovare le registrazioni video delle lezioni degli anni precedenti. Quest'anno le lezioni, realizzate in collaborazione con la sezione FVG dellaLsac-2016 Società Filosofica Italiana, si articoleranno in due pomeriggi, uno dedicato alla storia, con una riflessione di respiro internazionale sui temi della guerra, della pace e del pacifismo. Guerra e pace: le ragioni degli altri, questo il tema dell'incontro, concentrerà l'attenzione sulla lettura che i germanofoni diedero degli eventi bellici dal 1914 alla pace di Versailles, a cura di Pier Luigi D'Eredità. La storia in un'ottica pacifista è il tema della relazione di Francesco Pistolato. La storia come viene comunemente intesa e insegnata riproduce modelli di rapporti di forza che il pacifismo contesta. Da un'ottica pacifista la storia deve essere qualcosa di fondamentalmente diverso, vale a dire il racconto degli sforzi che l'umanità compie per evolvere. Il relatore è PhD dell'Università di Granada in Cultura di Pace. Nel secondo appuntamento (il 3 febbraio 2016), dedicato all'arte e alla filosofia in Friuli dal titolo L'informale e l'idealista, Mauro Croce illustrerà i lavori dell'artista udinese Giorgio Celiberti ed Enrico Petris presenterà l'opera di Giovanni Tuni, un filosofo goriziano finora poco studiato.

  • 26-01-16 15:00 - 26-01-16 17:00
    Il cinema di Andrej Tarkovskij Ciclo di proiezioni aperto alla citta’ Aula Magna del Liceo Copernico, Udine 26 gennaio 2016 ore 15.00   L’infanzia di Ivan (1962)
  • 02-02-16 17:00 - 02-02-16 17:00
    Il cinema di Andrej Tarkovskij Ciclo di proiezioni aperto alla citta’ Aula Magna del Liceo Copernico, Udine 2 febbraio 2016 ore 15.00   Andrej Rublëv  (1966)
  • 03-02-16 15:00 - 03-02-16 18:00
    Aula Magna del Liceo Marinelli di Udine, via Leonardo da Vinci 4

    Lezioni di storia aperte alla città

    3 febbraio 2016 L'informale e l'idealista ore 15.00 Mauro Croce, L'opera di Giorgio Celiberti, artista udinese ore 16.00 Enrico Petris, Alla scoperta di Giovanni Tuni, filosofo goriziano  

    Le Lezioni di storia aperte alla città sono l'occasione per presentare, solitamente in anteprima, ricerche e studi originali dei relatori su aspetti che toccano tematiche di ambiti disciplinari diversi: la storia dell'arte, la letteratura, la filosofia, la storia economica e sociale sia globale sia locale. Le lezioni di storia del Marinelli sono aperte alla città, e pertanto, non sono riservate solo ai propri studenti, ma anche a tutti coloro che sono interessati alle tematiche proposte.Lsac-2016 Negli anni precedenti le lezioni hanno indagato lo sviluppo economico della regione nel secondo dopoguerra, l'organizzazione della Resistenza, le origini del terrorismo, le figure di importanti architetti come Gino Valle e Marcello D'Olivo, la dimensione filosofica del pensiero di Pasolini. Sul sito del Liceo si possono trovare le registrazioni video delle lezioni degli anni precedenti. Quest'anno le lezioni, realizzate in collaborazione con la sezione FVG della Società Filosofica Italiana, si articolano in due pomeriggi, uno dedicato alla storia, con una riflessione di respiro internazionale sui temi della guerra, della pace e del pacifismo: Guerra e pace: le ragioni degli altri è stato il tema del primo incontro  di Pier Luigi D'Eredità e Francesco Pistolato. Il secondo appuntamento, L'informale e l'idealista, è dedicato all'arte e alla filosofia in Friuli.  Mauro Croce illustrerà i lavori dell'artista udinese Giorgio Celiberti ed Enrico Petris presenterà l'opera di Giovanni Tuni, un filosofo goriziano finora poco studiato.

  • 19-02-16 15:00 - 19-02-16 18:00
    Il cinema di Andrej Tarkovskij Ciclo di proiezioni aperto alla citta’ Aula Magna del Liceo Copernico, Udine 19 febbraio 2016 ore 15.00   Solaris  (1972)
  • 23-02-16 15:00 - 23-02-16 18:00
    Il cinema di Andrej Tarkovskij Ciclo di proiezioni aperto alla citta’ Aula Magna del Liceo Copernico, Udine 23 febbraio 2016 ore 15.00   Lo specchio (1974)
  • 01-03-16 15:00 - 01-03-16 18:00
    Il cinema di Andrej Tarkovskij Ciclo di proiezioni aperto alla citta’ Aula Magna del Liceo Copernico, Udine 1 marzo 2016 ore 15.00   Stalker (1979)
  • 08-03-16 15:00 - 08-03-16 18:00
    Il cinema di Andrej Tarkovskij Ciclo di proiezioni aperto alla citta’ Aula Magna del Liceo Copernico, Udine 8 marzo 2016 ore 15.00   Nostalghia (1983)
  • 05-04-16 15:00 - 05-04-16 17:00
        Gennaio – aprile  2016 Gruppo Angelo azzurro Liceo scientifico “N. Copernico” – Udine Società Filosofica Italiana – Sezione FVG SCOLPIRE IL TEMPO Il cinema di Andrej Tarkovskij Ciclo di proiezioni aperto alla citta’ Aula Magna del Liceo Copernico, Udine A cura di Filiberto Battistin Dal 26 gennaio al 15 marzo 2016, nell'Aula Magna del Liceo Copernico di Udine, si sono svolti sette incontri dedicati al cinema di Andrej Tarkovskij, con proiezione dei film del cineasta russo accompagnate da conversazioni libere e informali. Sono intervenuti, oltre a Filiberto Battistin, Damiano Cantone e Gianpaolo Izzo, docenti e autori di saggi sul cinema e sui rapporti tra cinema e filosofia. Gli incontri sono stati animati inoltre da alcuni studenti del Liceo Copernico. Il ciclo è stato ideato e curato da Filiberto Battistin per Angelo azzurro, gruppo di professori e studenti nato al Liceo Copernico nel 2013. La Sezione Fvg, che ha organizzato numerose iniziative al Liceo Copernico, ha aderito con entusiasmo alla proposta di Angelo Azzurro estendendola a tutti i propri soci, ai simpatizzanti, al pubblico cittadino, e invitando a seguire il ciclo di film nell’accogliente Aula Magna del Liceo Copernico, particolarmente adatta sia alle proiezioni cinematografiche sia allo scambio di riflessioni. Qui il programma completo delle proiezioni angelo-azzurro ’ Aula Magna del Liceo Copernico, Udine 5 aprile 2016 ore 15.00 Sacrificio (1986) interverrà Damiano Cantone
  • 15-04-16 09:30 - 15-04-16 19:00
    La filosofia fuori di sé secondo giorno del convegno del Liceo Marinelli in collaborazione con la SFIFVG sulla presenza della filosofia nei testi letterari. ore 9.30 Auditorium Zanon ore 15.30 Aula Magna Liceo Marinelli
  • 19-04-16 - 10-05-16 Tutto il giorno

    Aprile - Maggio  2016

    Gruppo Angelo azzurro Liceo scientifico “N. Copernico” – Udine Società Filosofica Italiana – Sezione FVG L'UNICA GRANDE PASSIONE - Il cinema di Carl Theodor Dreyer Nuovo ciclo di proiezioni aperto alla citta' Aula Magna del Liceo Copernico, Udine A cura di Filiberto Battistin e Arturo Fabbro

    Dopo Scolpire il tempo, percorso in sette tappe dedicato al cinema di Andrej Tarkovskij, il gruppo Angelo azzurro del Liceo Copernico ha proposto altri tre appuntamenti con il cinema di Dreyer:

    1. martedì 19 aprileLa passione di Giovanna d'Arco (1928)

    2. martedì 3 maggioVampyr - Il vampiro (1932)

    3. martedì 10 maggioDies irae (1943)

    Tutte le proiezioni dei film hanno avuto luogo presso l'AULA MAGNA del Liceo Copernico dalle ore 15.00. I film sono stati  presentati da Arturo FabbroQui la sua introduzione.

  • 14-09-16 10:30 - 14-09-16 12:00
    Eventi a cura della Sezione FVG a pordenonelegge  2016

    In collaborazione con il Dipartimento di Lingue e Letterature straniere dell'Università di Udine e l'Associazione Laureati in Lingue (ALL) e la Rete regionale per la Filosofia e gli Studi umanistici.

    Presentazione dei lavori del Liceo Leopardi-Majorana e del Liceo Le Filandiere del testo di Riane Eisler La vera ricchezza delle nazioni. Creare un'economia di cura di Riane Eisler (Forum, Udine 2015).

    Interventi di ANTONELLA RIEM e ANGELO VIANELLO. Presenta CLAUDIA FURLANETTO

    Riane Eisler ricchezza nazioniGli studenti di due Licei della provincia di Pordenone leggono brani del testo di Riane Eisler e intervengono sulle principali questioni poste da esso e da altri testi dell’autrice insieme ai relatori. Le letture si snoderanno anche attraverso altri testi della studiosa statunitense, a creare una cornice entro la quale si svilupperanno le loro attività durante tutto l’anno scolastico. L'opera mette a fuoco l'economia di cura, come prendersi cura di sé, degli altri e dell'ambiente, essenziali per promuovere una ricchezza che conduca a culture e società più pacifiche, sostenibili e giuste. Eisler ci pone di fronte a una visione innovativa del vivere insieme, delineando un nuovo sistema che sviluppi rapporti di partnership anziché di dominio. L'opera ha evidenti valenze di carattere educativo e chiama ad un impegno individuale e comune che non può lasciare indifferente la società tutta, ma in particolare il mondo della scuola.

    Ridotto del teatro Verdi, 14 settembre 2016 ore 10,30

     
  • 06-02-17 13:30 - 06-02-17 15:30

    Se io avessi potuto dimostrare che la fabbrica era un bene comune... (A. Olivetti, Il mondo che nasce)

    Il modulo L’impresa responsabile di Adriano Olivetti. Quando in Italia si facevano i computer, proposto e condotto dalla professoressa Eliana Villalta ai Licei “Le Filandiere” di San Vito al Tagliamento, è incentrato su una delle figure più rilevanti del capitalismo italiano del secondo dopoguerra, Adriano Olivetti, e su un’idea di impresa che ha avuto molto successo imprenditoriale e sociale all’epoca, durante l’epoca della ricostruzione industriale e politica del nostro Paese.

    Amato e discusso, raramente imitato, Adriano Olivetti ha ideato e realizzato un’impresa socialmente responsabile, in cui la produzione di beni da vendere sul mercato non fosse l’unico scopo né dei proprietari, né dei lavoratori. Alla Olivetti gli operai producevano di più e meglio, realizzando elevati profitti, ma erano pagati meglio e potevano fruire di numerosissimi servizi allora assenti nelle regioni in cui si erano sviluppati gli stabilimenti: asili, permessi di maternità, scuole, biblioteche, come anche la possibilità di accedere alla proprietà della casa.

    La Olivetti di Ivrea e degli altri stabilimenti nazionali e esteri affiliati è stata anche un centro di cultura scientifica, tecnica e umanistica di grande rilievo, gli uffici di progettazione erano all’avanguardia nel mondo, non solo per le macchine da scrivere, ma nell’ultimo periodo anche nella ricerca avanzata nell’ambito delle calcolatrici elettroniche e di una via italiana alla progettazione e costruzione di computer che la vedeva rivaleggiare con colossi come la IBM.

    Da tutti questi punti di vista, la storia di Adriano Olivetti ha ancora molto da insegnarci oggi, non solo allo sguardo retrospettivo dello storico, ma anche per la possibilità che ciascuno di noi può avere di formarsi uno sguardo prospettico sul futuro.

  • 07-03-17 15:00 - 07-03-17 17:00

    Liceo Leopardi-Majorana

    Liceo Le Filandiere

    Società Filosofica Italiana – Sezione Friuli Venezia Giulia

    Dipartimento di Lingue e Letterature straniere dell'Università di Udine

    e Associazione Laureati in Lingue (ALL)

    Rete regionale per la filosofia e gli studi umanistici

    Presentano

    PER UN’ECONOMIA DI CURA

    Ciclo di conferenze a Pordenone

    7 marzo 2017 – ore 15-17 Ex-biblioteca liceo Leopardi-Majorana Prof.ssa ELIANA VILLALTA – Liceo Le Filandiere Dobbiamo chiederci chi vogliamo essere. Esplorare altre economie con Sen, Nussbaum e Sennett

    Eliana Villalta insegna Storia e Filosofia nei Licei. Collabora da anni con la Società Filosofica sez, FVG. Alcuni suoi articoli sono apparsi nella rivista “Edizione” e in altre riviste e opere collettive. Ha curato con C. Furlanetto il Quaderno di “Edizione” Animali, uomini e oltre. A partire da La Bestia e il Sovrano di Jacques Derrida e ha collaborato al Quaderno di Edizione, Dall'attestazione al riconoscimento. In ricordo di Paul Ricoeur (Mimesis, 2016).

  • 18-03-17 10:00 - 18-03-17 13:00
    FILOSOFIA IN CITTA' - SCUOLE

    Sabato, 18 marzo, Udine, Auditorium Zanon, ore 10.30 STEFANO CATUCCI incontra gli studenti dei Licei con una lezione e dibattito su Imparare dalla Luna (Quodlibet 2013). Introduce e modera Enrico Petris NB: L'incontro, organizzato per le scuole, è comunque aperto alla partecipazione del pubblico interessato

    catucci
  • 21-03-17 10:00 - 21-03-17 13:00

    Il Liceo Scientifico Marinelli

    in collaborazione con la Società Filosofica Italiana sez. Fvg

    presenta la V edizione delle

    Lezioni di storia aperte alla città 2017

    alla Libreria Feltrinelli di Udine, via Canciani, 15

    Martedì 21 marzo 2017 ore 10-13 presentazione di Stefano Stefanel, dirigente del Liceo Marinelli introduzione di Enrico Petris ore 10.30 prof. Pier Luigi D'Eredità, Bonaldo Stringher, un genio da riscoprire ore 11.30 prof. Valerio Marchi, I giornali udinesi nella seconda metà dell'Ottocento

  • 23-03-17 11:00 - 23-03-17 13:00

    Liceo Leopardi-Majorana

    Liceo Le Filandiere

    Società Filosofica Italiana – Sezione Friuli Venezia Giulia

    Dipartimento di Lingue e Letterature straniere dell'Università di Udine

    e Associazione Laureati in Lingue (ALL)

    Rete regionale per la filosofia e gli studi umanistici

    Presentano

    PER UN’ECONOMIA DI CURA

    Ciclo di conferenze a Pordenone

    23 marzo 2017 - ore 11-13 Auditorium Concordia

    Prof. ALBERTO GRIZZO – Animatore neorurale e portavoce del Forum regionale dell'agricoltura sociale

    Economie di relazione a portata di mano

    Alberto Grizzo, laurea in filosofia e diploma di specializzazione in arteterapia, è stato presidente e socio fondatore della Cooperativa sociale Onlus Laboratorio Scuola. Ha svolto la sua attività all'interno del mondo sociosanitario con particolare riferimento alla disabilità, alla tutela dei minori, allo sviluppo del progetto delle fattorie sociali e ai rapporti con l'università in ambito di formazione. Ha ricoperto in provincia il ruolo di Coordinatore socio-sanitario per l'Azienda Sanitaria. Attualmente è impegnato in un vasto progetto di creazione di comunità neorurali e come portavoce del Forum regionale dell'agricoltura sociale.

  • 28-03-17 10:30 - 28-03-17 12:30

    Il Liceo Scientifico Marinelli

    in collaborazione con la Società Filosofica Italiana sez. Fvg

    presenta la V edizione delle

    Lezioni di storia aperte alla città 2017

    alla Libreria Feltrinelli di Udine, via Canciani, 15

      Martedì 28 marzo 2017 ore 10-13 ore 10.30 prof. Andrea Francescut, Dominico Bianchini liutista e mosaicista udinese ore 11.30 prof. Mauro Croce, Marcello D'Olivo architetto e pittore  
  • 08-05-17 15:00 - 08-05-17 17:00

    Liceo Leopardi-Majorana

    Liceo Le Filandiere

    Società Filosofica Italiana – Sezione Friuli Venezia Giulia

    Dipartimento di Lingue e Letterature straniere dell'Università di Udine

    e Associazione Laureati in Lingue (ALL)

    Rete regionale per la filosofia e gli studi umanistici

    Presentano

    PER UN’ECONOMIA DI CURA

    Ciclo di conferenze a Pordenone

    8 maggio 2017 – ore 15-17 Ex-biblioteca liceo Leopardi-Majorana Prof.ssa ANTONELLA RIEM – Università di Udine L'infanzia di domani. Contributi per l'educazione alla partnership e alla cura

    Antonella Riem - Direttrice del Dipartimento di Lingue e Letterature, Comunicazione, Formazione e Società. Delegata alla Internazionalizzazione dell'Università di Udine, coordina progetti di ricerca scientifica nazionali e internazionali; ha fondato nel 1998 il Partnership Studies Group, gruppo di ricerca internazionale sulle letterature in inglese. Ha al suo attivo oltre cento pubblicazioni nazionali e internazionali. È responsabile dei rapporti fra l’Università di Udine e prestigiose università australiane. Promotrice di incontri sulle letterature dei popoli nativi e sulle minoranze linguistiche, si occupa anche della diaspora friulana in Australia. Riem dirige la rivista accademica online "Le Simplegadi" e la collana scientifica ALL della Forum editrice universitaria udinese, per la quale sta curando l'edizione italiana delle opere di Riane Eisler.

  • 12-05-17 19:30 - 12-05-17 21:00
    VENERDÌ 12 MAGGIO - CHIESA DI SAN FRANCESCO – ORE 19.30 Quale progetto d’uomo per l’era digitale? Lectio magistralis di LUCIANO FLORIDI introduce MARCO PACINI in collaborazione con la Società Filosofica Italiana – Sezione FVG

    Oggi, nelle società avanzate dell’informazione, chiedere se si è online o offline è diventata una domanda senza senso. Immaginiamo che questa domanda ci arrivi attraverso il nostro smartphone, collegato alla nostra autoradio tramite Bluetooth, mentre stiamo guidando seguendo le istruzioni di un Gps, che sta a sua volta scaricando le informazioni sul traffico in tempo reale: è evidente che noi non siamo né online né offline, ma onlife. È come se qualcuno chiedesse se l’acqua è dolce o salata là dove il fiume incontra il mare.  Viviamo sempre di più in quello spazio speciale che è contemporaneamente analogico e digitale, simultaneamente online e offline. E in questo ambiente le nostre tecnologie si sono rapidamente sviluppate. Come le mangrovie che crescono bene nell’acqua salmastra. In questa società delle mangrovie, tutti i dati rilevanti disponibili (o quasi) sono leggibili da una macchina attraverso un codice. Decisioni e azioni possono essere prodotte automaticamente attraverso sensori, attuatori e applicazioni che eseguono comandi, che a loro volta attivano precise procedure: dal controllare o eseguire test su un paziente al comprare o vendere obbligazioni. Quali sono le conseguenze di una trasformazione così radicale? Quale progetto umano dobbiamo perseguire nella “società delle mangrovie”?

                                                
  • 19-05-17 18:45 - 19-05-17 20:00
    Venerdì 19 maggio 2017 ore 18.45 Caffè San Marco, Trieste Inventare il nuovo. Storia e politica in Jean-Paul Sartre di LUCA BASSO RAOUL KIRCHMAYR discute con l'autore. Modera ALESSANDRO DI GRAZIA
  • 02-10-18 15:00 - 02-10-18 17:00

    È possibile orientarsi nella e con la filosofia?filandiere 2 La Filosofia nella società della conoscenza Cinque seminari per i docenti di Filosofia a cura di ELIANA VILLALTA

    Martedì 2 ottobre 2018, ore 14-17 Liceo Le Filandiere, S. Vito al Tagliamento (PN) Primo incontro: Analisi del documento Orientamenti per l’apprendimento della filosofia Miur

    • Relazione introduttiva
    • Discussione
    • Pausa caffè
    • Lavori di gruppo sul Documento

    Il 2 ottobre prossimo la Sezione FVG, in collaborazione con il Liceo Le Filandiere di S. Vito al Tagliamento, inaugurerà un'iniziativa rivolta ai docenti di Filosofia. Da ottobre a marzo si terranno presso la sede del Liceo cinque seminari a cura di ELIANA VILLALTA, dedicati all’analisi e alla discussione del documento del MIUR Orientamenti sull’apprendimento della filosofia. Il ciclo seminariale si pone in diretto collegamento con il convegno Libertà e metodo. L’insegnamento filosofico tra tecnica e critica, in programma a Udine in ottobre.

    Tanto il Convegno quanto il ciclo di seminari sono inseriti nel MAXIPROGETTO triennale di formazione e aggiornamento TRADIZIONE E CONTEMPORANEITÀ, che la Sezione FVG propone ai docenti e ai soci per l’anno scolastico 2018-19. Al termine del ciclo di incontri i partecipanti riceveranno dalla Sezione FVG un attestato di frequenza che potrà essere riconosciuto ai fini della formazione.

    Qui la presentazione del ciclo seminariale con il programma e il calendario degli appuntamenti: SEMINARI S. Vito - E. VILLALTA

  • 09-11-18 15:00 - 09-11-18 17:00

    È possibile orientarsi nella e con la filosofia?filandiere 2 La Filosofia nella società della conoscenza Cinque seminari per i docenti di Filosofia a cura di ELIANA VILLALTA

    Venerdì 9 novembre 2018, ore 14-17 Liceo Le Filandiere, S. Vito al Tagliamento (PN) Secondo incontro: Apprendimento/insegnamento nella "società della conoscenza"

    • Modelli “pedagogici”
    • Competenze, valutazione
    • Critical thinking e pensiero critico
    • Discussione
    • Pausa caffè
    • Lavori di gruppo sul Sillabo

    Il 9 novembre prossimo la Sezione FVG, in collaborazione con il Liceo Le Filandiere di S. Vito al Tagliamento, proseguirà l'iniziativa rivolta ai docenti di Filosofia.

    Da ottobre a marzo si terranno presso la sede del Liceo cinque seminari a cura di ELIANA VILLALTA, dedicati all’analisi e alla discussione del documento del MIUR Orientamenti sull’apprendimento della filosofia. Il ciclo seminariale si pone in diretto collegamento con il convegno Libertà e metodo. L’insegnamento filosofico tra tecnica e critica, in programma a Udine in ottobre.

    Tanto il Convegno quanto il ciclo di seminari sono inseriti nel MAXIPROGETTO triennale di formazione e aggiornamento TRADIZIONE E CONTEMPORANEITÀ, che la Sezione FVG propone ai docenti e ai soci per l’anno scolastico 2018-19. Al termine del ciclo di incontri i partecipanti riceveranno dalla Sezione FVG un attestato di frequenza che potrà essere riconosciuto ai fini della formazione.

    Qui la presentazione del ciclo seminariale con il programma e il calendario degli appuntamenti: SEMINARI S. Vito - E. VILLALTA

  • 07-12-18 15:00 - 07-12-18 17:00

    È possibile orientarsi nella e con la filosofia?filandiere 2 La Filosofia nella società della conoscenza Cinque seminari per i docenti di Filosofia a cura di ELIANA VILLALTA

    Venerdì 7 dicembre 2018, ore 14-17 Liceo Le Filandiere, S. Vito al Tagliamento (PN) Terzo incontro: “Cassetta  degli attrezzi”.  Breve relazione Discussione Pausa Caffè Elaborazione di un documento di sintesi.

    Da ottobre a marzo si terranno presso la sede del Liceo cinque seminari a cura di ELIANA VILLALTA, dedicati all’analisi e alla discussione del documento del MIUR Orientamenti sull’apprendimento della filosofia. Il ciclo seminariale si pone in diretto collegamento con il convegno Libertà e metodo. L’insegnamento filosofico tra tecnica e critica, in programma a Udine in ottobre.

    Tanto il Convegno quanto il ciclo di seminari sono inseriti nel MAXIPROGETTO triennale di formazione e aggiornamento TRADIZIONE E CONTEMPORANEITÀ, che la Sezione FVG propone ai docenti e ai soci per l’anno scolastico 2018-19. Al termine del ciclo di incontri i partecipanti riceveranno dalla Sezione FVG un attestato di frequenza che potrà essere riconosciuto ai fini della formazione.

    Qui la presentazione del ciclo seminariale con il programma e il calendario degli appuntamenti: SEMINARI S. Vito - E. VILLALTA

  • 15-02-19 14:00 - 15-02-19 17:00

    E' possibile orientarsi nella e con la filosofia? La Filosofia nella società della conoscenza Cinque seminari per i docenti di Filosofia a cura di 

    ELIANA VILLALTA

    Venerdì 15 febbraio 2019, ore 14-17 – Liceo Le Filandiere, S. Vito al Tagliamento (PN)

    Quarto incontro:

    Insegnare nell’epoca dei nuovi media L’imperativo dell’innovazione e la creatività - Problemi e critiche - Attenzione, memoria, motivazione - Discussione - Pausa caffè - Lavori di gruppo: le pratiche, gli esiti
  • 08-03-19 15:00 - 08-03-19 17:00

    È possibile orientarsi nella e con la filosofia?filandiere 2 La Filosofia nella società della conoscenza Cinque seminari per i docenti di Filosofia a cura di ELIANA VILLALTA

    Venerdì 8 marzo  2019, ore 14-17 Liceo Le Filandiere, S. Vito al Tagliamento (PN) Quinto e ultimo incontro: "Cassetta degli attrezzi"

    • Breve relazione
    • Discussione
    • Pausa Caffè
    • Elaborazione di un documento di sintesi (eventualmente destinato al prossimo PTOF)

    L' 8 marzo prossimo la Sezione FVG, in collaborazione con il Liceo Le Filandiere di S. Vito al Tagliamento, concluderà l'iniziativa rivolta ai docenti di Filosofia.

    Da ottobre si sono tenuti presso la sede del Liceo cinque seminari a cura di ELIANA VILLALTA, dedicati all’analisi e alla discussione del documento del MIUR Orientamenti sull’apprendimento della filosofia. Il ciclo seminariale si pone in diretto collegamento con il convegno Libertà e metodo. L’insegnamento filosofico tra tecnica e critica, in programma a Udine in ottobre.

    Tanto il Convegno quanto il ciclo di seminari sono inseriti nel MAXIPROGETTO triennale di formazione e aggiornamento TRADIZIONE E CONTEMPORANEITÀ, che la Sezione FVG propone ai docenti e ai soci per l’anno scolastico 2018-19. Al termine del ciclo di incontri i partecipanti riceveranno dalla Sezione FVG un attestato di frequenza che potrà essere riconosciuto ai fini della formazione.

    Qui la presentazione del ciclo seminariale con il programma e il calendario degli appuntamenti: SEMINARI S. Vito - E. VILLALTA

  • 09-04-19 09:00 - 09-04-19 11:00
    Aula Magna del Liceo Copernico 9 aprile 2019 ore 9-11 BRUNELLO LOTTI A.J. Ayer: linguaggio e metafisica
  • 13-04-19 10:00 - 13-04-19 13:00

    FILOSOFIA IN CITTA'- SCUOLE ANIMALI PARLANTI. Prospettive contemporanee sul linguaggio

    Sabato 13 aprile, ore 10.30-13 Auditorium della Scuola media P. Valussi Via Petrarca, Udine

    In collaborazione con il Liceo scientifico N. Copernico di Udine IL LINGUAGGIO TRA NEUROSCIENZE E FILOSOFIA FELICE CIMATTI e FRANCO FABBRO

    L’incontro propone un approfondimento sul linguaggio, tema tra i più affascinanti della riflessione filosofica di tutti i tempi, da tempo stabilmente al centro dell’interesse di numerose scienze: da un lato la linguistica e la semiotica, che ne analizzano le strutture e le funzioni, dall’altro diverse neuroscienze, quali la neuropsicologia, la neurolinguistica, la neurofisiologia, che ne chiariscono le interconnessioni con il cervello. Il linguaggio si mostra come la caratteristica umana più specifica: maneggiando simboli i parlanti possono riferirsi a ciò che non è presente ai sensi, prefigurare il futuro, simulare processi decisionali, oltre che comunicare. Qual è il significato biologico e culturale di questa “facoltà”? Quale il suo rapporto con il pensiero? Ne parleremo con Felice Cimatti, docente di Filosofia del Linguaggio all’Università della Calabria, e con Franco Fabbro, neurologo e neuropsichiatra, docente di Psicologia clinica all’Università di Udine.

  • 24-09-19 18:15 - 24-09-19 19:30

    PENSARE IL MEDITERRANEO

    con Giorgio Giacometti e Augusto Cavadi

    Martedì 24 settembre 2019, ore 18.15,

    Libreria Tarantola di Udine, via Vittorio Veneto, 20

      La presentazione di due novità delle edizioni Il pozzo di Giacobbe
    • Edgar Morin, Pensare il Mediterraneo, mediterraneizzare il pensiero. Da luogo di conflitti a incrocio di sapienze (a cura di Augusto Cavadi, postfazione di Alberto Cacopardo)
    • Augusto Cavadi, Pensare sul mare tra-le-terre. Filosofia e Mediterraneo
    offrirà l’occasione per interrogarsi sul rapporto tra la filosofia e il Mediterraneo, luogo paradigmatico in cui si giocano relazioni fondamentali, segnate tanto da conflitti quanto da scambi sui molteplici versanti del religioso, del politico, dell’economico, del filosofico e del simbolico. In una fase storico-politica nella quale il Mediterraneo sembra rappresentare soltanto un enorme, silenzioso cimitero di speranze, la filosofia come pratica di vita e di pensiero è chiamata a intrecciare un dialogo senza sconti nel quale ciascuna delle parti in gioco si renda disponibile a mettere in questione i dogmi che la chiudono all’interno del muro delle proprie pretese certezze. Locandina.  

Questo sito usa i Cookies, se prosegui la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Per maggiori informazioni guarda la Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi