HOME

imagesSul nuovo numero di “Philosophy Kitchen” (VI, 10, marzo 2019), Filosofia e fantascienza. Spazi, tempi e mondi altri, a cura di Antonio Lucci e Mario Trino, il contributo di Marina Maestrutti e Claudio Tondo, Il fascino indiscreto del potere. Mondi regressivi e sopravvivenze utopiche.

L’articolo si propone di approfondire, nell’ambito del recente panorama letterario e delle serie televisiva, due esempi particolarmente pertinenti nel porre il ruolo del potere come motore fondamentale delle dinamiche sociali e umane. Piuttosto che nella forma della fantascienza, la narrativa presa in esame ricade nel genere della speculative fiction. Entrambe le opere analizzate, Il racconto dell’Ancella di Margaret Atwood, pubblicato nel 1985 (la serie televisiva è il 2017) e il romanzo di Naomi Alderman, Ragazze elettriche del 2016, intervengono nel dibattito femminista contemporaneo riducendo la componente tecnoscientifica propria della distopia del Ventesimo secolo per approfondire la dimensione utopico-distopica, centrata invece sull’esercizio del potere sul corpo e del corpo.
Se Atwood, ereditando la classica critica delle distopie del ventesimo secolo, mette in guardia contro i risultati illiberali insiti nelle società contemporanee, Alderman sembra piuttosto proporre una terapia d’urto che mira essenzialmente a provocare una reazione di “ripugnanza” verso l’esercizio del potere “nudo”, basato semplicemente sulla forza e sulla violenza. Entrambe le opere, tuttavia, permettono, con le loro “utopie critiche”, la possibilità di empowerment per le donne (e gli uomini).

Parole chiave: potere, speculative fiction, corpo, femminismo, empowerment.

L’articolo è disponibile online all’indirizzo

http://philosophykitchen.com/wp-content/uploads/2019/03/PK10-9-Maestrutti-Tondo.pdf

Il pdf della rivista è scaricabile all’indirizzo

http://philosophykitchen.com/2019/03/filosofia-e-fantascienza-spazi-tempi-e-mondi-altriphilosophy-and-science-fiction-other-spaces-other-places-and-other-worlds-of-thought-vi-10/

**********************************************************************************************************

vicino_lontano2

 2019  Qui programma completo della 15 edizione → Programma VL_2019

Tre eventi a cura della Sezione FVG

La Sezione FVG, tra i principali partner di vicino/lontano, partecipa al festival con tre iniziative:

 

quaderni-fvg-bonato-prezzo-verita

Venerdì 17 maggio ore 18,

Sede della Fondazione Friuli, Via Manin 15 – Udine
IL PREZZO DELLA VERITÀ
Interventi di
BEATRICE BONATO, NICOLA GASBARROFRANCESCA SCARAMUZZA


Presentazione di “Edizione” 2018, Il prezzo della verità. Percorsi tra filosofia, economia, antropologia, nuovo Quaderno della Sezione FVG a cura di Beatrice Bonato e Francesca Scaramuzza, appena pubblicato da Mimesis.

Ci si può chiedere quale senso possa avere per noi il rifiuto socratico di farsi pagare per il proprio insegnamento filosofico. Forse esso ci riporta sulle tracce di un regime di scambio diverso da quello mercantile, di una “economia del dono” non del tutto scomparsa nel mondo antico. Ma che cosa significa “economia del dono”? Non si tratta quasi di un ossimoro? In realtà i rapporti tra dono ed economia sono complessi, non si possono ridurre a una netta contrapposizione. D’altra parte, siamo sicuri che la sfera del mercato sia nettamente separabile da altre dimensioni pratiche e simboliche? I percorsi che si dipanano nell’ultimo Quaderno di “Edizione” mirano appunto a sospettare della “purezza” dell’economia di mercato. Sulla scorta del saggio di Marcel Hénaff Il prezzo della verità, approfondiscono questioni filosofiche e antropologiche: la reciprocità, il riconoscimento, il dispendio e il sacrificio, l’economia del soggetto in rapporto alla verità.

Il volume raccoglie testi di: Beatrice Bonato, Damiano Cantone, Simone Furlani, Nicola Gasbarro, Raoul Kirchmayr, Massimiliano Roveretto, Francesca Scaramuzza, Maria Schiavo, Elettra Stimilli, Andrea Zhok.

Sarà possibile acquistare il nuovo Quaderno di “Edizione” in occasione della presentazione. I soci della Sezione FVG potranno riceverne una copia omaggio.

**********************************************************************************************************

Sabato 18 maggio, ore 18.30,
Oratorio del Cristo, Largo Ospedale Vecchio 10/2, Udine

imageUN’ALTRA IDEA DI FELICITÀ
Dialogo sul libro di Pietro Del Soldà Non solo di cose d’amore
Interventi di PIETRO DEL SOLDÀ e FILIBERTO BATTISTIN
Modera CRISTINA BENEDETTI

È possibile trovare una via personale verso la felicità di una vita che possiamo sentire davvero come la “nostra” vita? Sembra un’impresa destinata a fallire nonostante, paradossalmente, prosperi oggi un’industria della felicità, volta a intercettare e manipolare con tecnologie raffinate i nostri desideri. La felicità vissuta come una sorta di dovere sociale, o come una performance riuscita, persino quando si presenta come tagliata su misura per ciascuno di noi, non è altro che omologazione. A un’immagine della felicità come questa la pratica filosofica di Socrate è totalmente estranea: il suo insegnamento non offre ricette, non si traduce in risposte pronte all’uso, non si lascia addomesticare dalla logica del calcolo ma neppure dal buon senso. Ci scuote dalla condizione ipnotica e insieme frenetica in cui trascorriamo la vita, sospinti da impulsi contrastanti e da ideali contraddittori. Ci parla una lingua diversa, che dovremmo riapprendere per cercare noi stessi.

Udine, 18-05-2019 - VICINO LONTANO 2019 - Oratorio del Cristo - Un altra idea di felicità con PIETRO DEL SOLDÀ, FILIBERTO BATTISTIN modera CRISTINA BENEDETTI -  Foto © 2019 Alice BL Durigatto / Phocus Agency

**********************************************************************************************************

Domenica 19 maggio, ore 10
Oratorio del Cristo, Largo Ospedale Vecchio 10/2, Udine
LA VITA IMPURA
Immunità, autoimmunità, contagio tra biologia e filosofia
Interventi di RAOUL KIRCHMAYR e FRANCESCO VITALE
Modera BEATRICE BONATO

Per descrivere fenomeni politici, sociali, economici che ci colpiscono per rapidità, ampiezza, difficoltà di controllarne gli effetti, sempre più spesso ricorriamo alla nozione di “contagio”. Pensiamo evidentemente che in certi casi, come accade per le malattie epidemiche, le frontiere individuali diventino permeabili ad agenti patogeni che mettono a rischio la protezione della vita collettiva. Al tempo stesso non prendiamo davvero sul serio l’analogia e restiamo convinti di star usando un linguaggio metaforico: “contagio” non sarebbe dunque che un’altra parola da aggiungere al lessico immunitario. Prendere questo lessico alla lettera non ci farebbe cadere infatti in una forma di “biologismo”? Oppure, il trasfert di senso può essere giustificato in modo più consistente, e portarci a decostruire la coppia senso proprio/senso metaforico, vita “solo” naturale” e vita umana, cosciente, razionale, in senso lato “politica”?

Udine, 19-05-2019 - VICINO LONTANO 2019 -  Oratorio del Cristo - La vita impura. Tra biologia e filosofia con RAOUL KIRCHMAYR, FRANCESCO VITALE modera BEATRICE BONATO -  Foto © 2019 Paolo Jacob / Phocus Agency

I tre incontri a nostra cura sono inseriti nel Maxiprogetto di formazione-aggiornamento per i docenti TRADIZIONE E CONTEMPORANEITÀ, insieme ad altre nostre iniziative. L’attestato di partecipazione verrà consegnato il 9 giugno, nell’ultimo incontro di FILOSOFIA IN CITTÀ 2019, in programma al Teatro Nuovo G. da Udine.

**********************************************************************************************************

!cid_0252b18d-7c0f-4ece-9514-1fa5c079fe3a

OLIMPIADI DI FILOSOFIA 2019 – XXVII EDIZIONE

Ottimi risultati alla Gara nazionale per Giulia Franchi del Liceo Grigoletti di Pordenone 

Martedì 14 maggio 2019 si sono tenute le Prove nazionali della XXVII edizione delle Olimpiadi di Filosofia, promosse dal Miur e dalla Società Filosofica Italiana.
Alla prova hanno partecipato, per il Friuli Venezia Giulia, Rachele Benvenuto ed Enrico Sist del Liceo Leopardi-Majorana di Pordenone per la gara in lingua italiana, Giulia Franchi del Liceo Grigoletti di Pordenone e Andrea Lavarone del Liceo Copernico di Udine per inglese.
IMG_7317

Giulia Franchi, classificatasi quinta a livello nazionale, ha ottenuto l’accesso all’International Philosophy Olympiad, che si terrà sempre a Roma dal 16 al 19 maggio 2019.

**********************************************************************************************************

FILOSOFIA IN CITTA’
ANIMALI PARLANTI. Prospettive contemporanee sul linguaggio

Doppio incontro in aprile

usignoloDomenica 14 aprile, ore 11, Teatro S. Giorgio

CERVELLO, PAROLA, RELAZIONE
FELICE CIMATTIFRANCO FABBRO


Letture da testi di Noam ChomskyJacques Lacan
Musiche di Silvia Valentini
Quartetto d’archi del Conservatorio Tomadini:
Eva Miola e Manuela Ifteni, violini; Irene Francois, viola; Anna Molaro, violoncello.

Letture qui → Foglio sala 14 aprile

Le ricerche contemporanee in ambito neurolinguistico e in altre branche delle neuroscienze consentono di riformulare numerosi problemi classici della filosofia del linguaggio. Tra essi la questione di quanto il linguaggio dipenda da fattori invarianti e quanto dall’esperienza, dal contesto sociale e dalla storia continua a leggere

IMG_20190414_111816

foto

IMG_20190414_122008

INCONTRO PUBBLICO A INGRESSO LIBERO E GRATUITO

********************************************************************

FILOSOFIA IN CITTA’- SCUOLE

usignolo
Sabato 13 aprile, ore 10.30-13
Auditorium della Scuola media P. Valussi
Via Petrarca, Udine

In collaborazione con il Liceo scientifico N. Copernico di Udine

INCONTRO DEDICATO AGLI STUDENTI

IL LINGUAGGIO TRA NEUROSCIENZE E FILOSOFIA
FELICE CIMATTI
 e FRANCO FABBRO

L’incontro propone un approfondimento sul linguaggio, tema tra i più affascinanti della riflessione filosofica di tutti i tempi, da tempo stabilmente al centro dell’interesse di numerose scienze: da un lato la linguistica e la semiotica, che ne analizzano le strutture e le funzioni, dall’altro diverse neuroscienze, quali la neuropsicologia, la neurolinguistica, la neurofisiologia, che ne chiariscono le interconnessioni con il cervello. Il linguaggio si mostra come la caratteristica umana più specifica: maneggiando simboli i parlanti possono riferirsi a ciò che non è presente ai sensi, prefigurare il futuro, simulare processi decisionali, oltre che comunicare. Qual è il significato biologico e culturale di questa “facoltà”? Quale il suo rapporto con il pensiero? Ne parleremo con Felice Cimatti, docente di Filosofia del Linguaggio all’Università della Calabria, e con Franco Fabbro, neurologo e neuropsichiatra, docente di Psicologia clinica all’Università di Udine.

*******************************************************************************************************

Continuano gli incontri in collaborazione con Mimesis – Territori delle idee, a cura di Damiano Cantone:

Lunedì 15 aprile 2019, ore 18
C.L.U.F. Cooperativa libraria Università friulana
Via Gemona, 22 – Udine

FILOSOFIA DELLA MUSICA
Interventi di MASSIMO DONÀ FLORIANA FERRO

Locandina Dona'-Ferro

*********************************************************************

Continuano gli incontri a cura di Damiano Cantone
Mimesis – Territori delle idee in collaborazione con la  Sezione FVG.

Lunedì 1 aprile 2019, ore 18
LINO’S & CO BOTTEGA DI UDINE – Udine, Via di Prampero Artico, 7

La filosofia giapponese
con MARCELLO GHILARDI
(Università di Padova)

in dialogo con

SIMONE FURLANI
(Università di Udine)

a3-ghilardi

 

 

 

 

 

*************************************************************************************

Venerdì 22 Marzo, alle ore 18.00
alla LIBRERIA TARANTOLA, via Vittorio Veneto – Udine

verrà presentato il volume

Kirchmayr Passioni

PASSIONI DEL VISIBILE. Saggi sull’estetica francese contemporanea

Ombre Corte, 2018
di RAOUL KIRCHMAYR
Interventi dell’autore e di ENRICO PETRIS
Presenta FABIO CABRINI

Iniziativa a cura del gruppo Senso Comune Udine, con il patrocinio della Sezione FVG della Società Filosofica Italiana.

Fino agli sviluppi più recenti, l’estetica francese del Novecento ha dato prova di forza speculativa e critica, intrecciandosi con una riflessione filosofica radicale. Analizzando soprattutto l’opera di autori come Sartre, Merleau-Ponty, Lyotard, Nancy e Didi-Huberman, e senza trascurare di convocare figure decisive come Derrida e Deleuze, il volume di Raoul Kirchmayr individua alcune linee-guida e alcuni snodi del dibattito contemporaneo.

********************************************************************************

FILOSOFIA IN CITTA’ 2019
ANIMALI PARLANTI. Prospettive contemporanee sul linguaggio

usignoloSecondo incontro:
Domenica 17 marzoore 11
Teatro S. Giorgio
Via Quintino Sella, Borgo Grazzano – Udine

LINGUAGGIO, VERITÀ, SOGGETTO
GRAZIELLA BERTOBRUNELLO LOTTI

Letture di Cristina Benedetti e Stefano Rizzardi
da testi di Michel FoucaultGottlob FregeJacques Derrida
Musiche di Maria Beatrice Orlando
Ensemble del Conservatorio Tomadini:
Daniele Zamarian, clarinetto; Lucia Zazzaro, viola; Anna Molaro, violoncello

Programma con letture qui → FOGLIO SALA 17.3.19

I due relatori

image

In che modo e in quale senso il linguaggio dice la verità e può, per converso, dire il falso, mentire, ingannare? L’interrogativo sul rapporto tra linguaggio e verità compare in momenti cruciali nella storia della filosofia occidentale, in particolare dopo la “svolta linguistica” del Novecento, alla quale si deve la fioritura di studi sul rilievo fondamentale del linguaggio, ma anche la tendenza a identificare linguaggio e pensiero. Le questioni in gioco sono il nesso tra linguaggio e pensiero e la nozione di verità come adeguazione della proposizione a qualcos’altro, siano gli stati di cose del mondo o i dati sensoriali che permettono di ricostruirli. D’altro canto, proprio la riflessione logica sul linguaggio, da Frege al neoempirismo e alla filosofia analitica, ha generato la consapevolezza della irriducibilità del linguaggio a una funzione cognitiva univoca: si pensi alla concezione poco nota della “tonalità” del linguaggio in Frege, ai “giochi linguistici” di Wittgenstein, alla filosofia del linguaggio ordinario o a tesi come quella della indeterminatezza della traduzione argomentata da Quine. Da un altro punto di vista si può seguire nel pensiero contemporaneo un diverso percorso, volto a interrogare i differenti modi in cui si dice il vero: in relazione a un “testo” o ai testi di una certa tradizione filosofica o religiosa,  in rapporto a se stessi, come accade per Foucault nella confessione. Oggi si ha a volte l’impressione che, in nome di una nuova attenzione per la “realtà”, il ruolo del linguaggio venga per così dire ridimensionato, a meno di non essere esso stesso oggetto di ricerca da studiare con adeguate procedure scientifiche. Siamo sicuri tuttavia che altri giochi linguistici riconducibili al “dire la verità” manchino di pertinenza rispetto alla domanda sul rapporto tra linguaggio e verità?

Foto del pubblico al Teatro S. Giorgio

image

Ingresso libero e gratuito

Il ciclo Filosofia in città rientra nel Maxiprogetto “Tradizione e contemporaneità”; la partecipazione dei docenti potrà essere riconosciuta ai fini della formazione-aggiornamento. Al termine della rassegna verrà rilasciato un attestato di frequenza.

******************************************************************************

Una collaborazione di ricerca tra la SFI-FVG e l’Università di Udine

Uniud

Dal primo maggio 2019, per la durata di un anno, si svilupperà un progetto di ricerca, finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia (ex L.R. 34 art. 5 c. 29-33), sul tema “L’insegnamento filosofico nelle scuole superiori di Udine e le relazioni con gli altri. Un’indagine fenomenologica”. Vincitrice dell’assegno di ricerca a seguito di valutazione comparativa, risulta la professoressa FLORIANA FERRO. La ricerca, condotta sotto la supervisione scientifica del professor BRUNELLO LOTTI, si svolgerà continua a leggere…

***************************************************************************

copernicoLEZIONI UNIVERSITARIE
al Copernico 2019

Anche quest’anno sono state tenute al Liceo Copernico alcune lezioni universitarie, in continuità con il progetto avviato nel 2017 e rivolto agli studenti del Liceo. Le classi terze, quarte e quinto hanno seguito gli approfondimenti proposti dai professori dell’Università di Udine BRUNELLO LOTTI, professore associato di Storia della Filosofia e ANDREA TABARRONI, professore ordinario di Storia della filosofia medievale. L’attività, della quale è referente la prof.ssa GRAZIELLA BERTO, ha avuto inizio nel gennaio scorso e proseguirà fino ad aprile.

Questo il calendario delle lezioni:

17 gennaio ore 9-11, BRUNELLO LOTTI, Descartes tra scetticismo iperbolico e certezza incontrovertibile
Lotti – Scetticismo iperbolico in Descartes

26 febbraio, ore 11-13, ANDREA TABARRONI, Aristotele. Il problema della sostanza

7 marzo ore 9-11, ANDREA TABARRONI, Aristotele: potenza e atto

14 marzo ore 9-11 BRUNELLO LOTTI, Che cos’è l’esperienza? Un profilo della concezione dell’esperienza da Bacone a Hume
Lotti – Empirismo

9 aprile ore 9-11 BRUNELLO LOTTI, A.J. Ayer: linguaggio e metafisica
 Ayer Copernico 2019

Le lezioni universitarie nei Licei sono un progetto culturale e didattico di approfondimento filosofico, ideato e promosso dal Dipartimento di Studi umanistici e del Patrimonio culturale (DIUM) dell’Università di Udine per la RETE per la Filosofia e gli Studi umanistici. Come lo scorso anno le Lezioni sono anche inserite nel maxi-progetto di formazione-aggiornamento per i docenti TRADIZIONE E CONTEMPORANEITÀ a cura della Sezione FVG.

 

**************************************************************************************

OLIMPIADI DI FILOSOFIA 2019 XXVII Edizione !cid_0252b18d-7c0f-4ece-9514-1fa5c079fe3a Fase regionale

Lunedì 25 febbraio 2019 si è svolta al Liceo Copernico di Udine la fase regionale delle Olimpiadi di Filosofia, concorso a cura del MIUR e della SOCIETÀ FILOSOFICA ITALIANA.

ED ECCO I NOMI DEI BRAVISSIMI VINCITORI SEGUITI DA UN LINK AL RISPETTIVO ELABORATO

 

RACHELE BENVENUTO
del Liceo Leopardi-Majorana di Pordenone (classe 3°C Classico) – Canale A (Italiano): elaborato
ENRICO SIST
del Liceo Leopardi-Majorana (5°D Scienze umane) – Canale A (Italiano): elaborato
GIULIA FRANCHI
del Liceo Grigoletti di Pordenone (classe 5°C, Linguistico) – Canale B (Inglese): elaborato
ANDREA LAVARONE
del Liceo Scientifico Copernico di Udine (classe 5°D) – Canale B (Inglese): elaborato

I quattro studenti parteciperanno alla fase nazionale, che si terrà a Roma nei giorni 13-14-15 maggio.

Alla fase regionale hanno preso parte 47 studenti, 25 per il Canale A e 22 per il Canale B (Inglese, Tedesco e Spagnolo), provenienti da 13 scuole superiori della Regione FVG. I candidati hanno scritto al computer, nelle Aule di Informatica del Liceo Copernico, un saggio argomentativo scegliendo fra quattro tracce proposte.
Qui le tracce assegnate → Tracce Olimpiadi reg. 2019_Def
La fase regionale è stata curata dalla Sezione FVG in collaborazione con l’USR del Friuli Venezia Giulia. La commissione che ha scelto le tracce e valutato gli elaborati era composta dai professori: Claudio Tondo (Vicepresidente della Sezione FVG, Liceo Leopardi-Majorana, Presidente della commissione), Beatrice Bonato (Presidente Sezione FVG, Liceo Copernico di Udine), Brunello Lotti (Professore Associato di Storia della Filosofia all’Università degli Studi di Udine), Federico Skodler (ISIS D’Annunzio di Gorizia), Lucia Angeli (Liceo Copernico di Udine), Margherita Virgilio (IPSIA Ceconi di Udine), Marina Pugnetti (USR-FVG), Annamaria Zeriali (USR-FVG).

Informazioni dettagliate sulle Olimpiadi di Filosofia sul sito dedicato www.philolympia.org

*************************************************************************

FILOSOFIA IN CITTA’ 2019
ANIMALI PARLANTI. Prospettive contemporanee sul linguaggio

usignoloPrimo incontro:
Domenica 24 febbraioore 11
Conservatorio J. Tomadini – Sala Udienze, Via Treppo, Udine 

SIGNIFICATI, INTENZIONI, AMBIGUITÀ
FLORIANA FERROPAOLO LABINAZ

Letture di Cristina Benedetti e Stefano Rizzardi
da testi di Paul Grice e Maurice Merleau-Ponty 

Musiche di Robert Schumann e Aleksandr Skrjabin
Francesca D’Odorico e Emma Bonutti, pianoforte

Vedi foglio sala con le letture → Significati, intenzioni, ambiguita’. Foglio sala

Qual è la funzione peculiare del linguaggio? Se la fenomenologia husserliana stringe il rapporto tra parola ed espressione distinguendola da altri tipi di segni, la semiotica e la linguistica esplorano precisamente la capacità del linguaggio di  rinviare ad  altro ovvero di “significare”. Ma cosa significa “significare”? Questo comportamento umano così specifico mira a conoscere, esprimere emozioni e pensieri distinti dalle parole, o a comunicare? Tali dimensioni del linguaggio in effetti non si escludono, devono anzi essere considerate compresenti. Esse sono ormai oggetto di ricerche specialistiche. L’incontro metterà a fuoco la pragmatica, campo di studi che si occupa della varietà degli usi del linguaggio. Tra le varie nozioni elaborate in questo campo di studi, di un certo rilievo è quella di “implicatura” proposta da Paul H. Grice, che si riferisce a quei sottointesi che si accompagnano a ciò che viene comunicato esplicitamente e che insieme a esso vengono trasmessi silenziosamente. Nella conversazione tra Paolo Labinaz e Floriana Ferro la prospettiva pragmatica si affiancherà a quella fenomenologica, in particolare attraverso il richiamo ad alcune analisi di Maurice Merleau-Ponty, dove il linguaggio è descritto nella sua incarnazione corporea, indissociabile dall’essere nel mondo.

Ecco alcune foto della mattinata

foto 24.2.3

foto 24.2.1

foto 24.2.4

Ingresso libero e gratuito, fino a esaurimento dei posti.
Per il primo incontro si consiglia la prenotazione. Scrivere a beatrice.bonato@tin.it, oppure a sfifvg@gmail.com

Il ciclo Filosofia in città rientra nel Maxiprogetto “Tradizione e contemporaneità”; la partecipazione dei docenti potrà essere riconosciuta ai fini della formazione-aggiornamento. Al termine della rassegna verrà rilasciato un attestato di frequenza.

**************************************************************************

FILOSOFIA IN CITTA’ 2019
ANIMALI PARLANTI
Prospettive contemporanee sul linguaggio

Progetto della Società Filosofica Italiana – Sezione FVG
In collaborazione con: Conservatorio Tomadini, Teatro Nuovo Giovanni da Udine, Università degli Studi di Udine, Vicino/lontano, Liceo scientifico N. Copernico, Rete per la Filosofia e gli Studi umanistici,  CSS Teatro stabile d’innovazione del FVG. Con il patrocinio del Comune di Udine e della Fondazione Friuli.
Sta per cominciare l’attesa quarta edizione di FILOSOFIA IN CITTÀ, che sarà quest’anno dedicata al tema del linguaggio. In programma quattro nuovi appuntamenti domenicali con interventi filosofici, letture di testi e musiche dal vivo e un incontro dedicato alle scuole.
animali parlanti
 
Qui: PROGRAMMA e abstract completo FILOSOFIA IN CITTA’ 2019

Ingresso libero e gratuito, fino a esaurimento dei posti.
Per il primo incontro si consiglia la prenotazione.
Scrivere a beatrice.bonato@tin.it, oppure a sfifvg@gmail.com

 

*************************************************************************

copernicoMartedì 5 febbraio 2019
presso la sede del Liceo N. Copernico di Udine – Via Planis 25

si è tenuta l’ASSEMBLEA annuale dei soci e la Riunione della RETE per la Filosofia e gli Studi umanistici, della quale la Sezione FVG è soggetto capofila.

  • Alle 15.30-17RIUNIONE DELLA RETE
  • Alle 17-19ASSEMBLEA dei Soci SFI-FVG

Qui Convocazione riunione rete – 5-2-2019

Qui Convocazione Assemblea soci SFI-FVG 2019

Durante l’ASSEMBLEA sono state presentate in sintesi le iniziative per il 2019, tra cui la prossima edizione di FILOSOFIA IN CITTÀ 2019– ANIMALI PARLANTIProspettive contemporanee sul linguaggio.

In questa occasione sono state rinnovate le iscrizioni alla SFI-FVG e alla Sezione FVG e alcuni amici sono diventati nostri soci.
L’iscrizione alla Sezione FVG potrà essere fatta anche in uno dei prossimi appuntamenti.

Naturalmente le nostre iniziative pubbliche resteranno libere e aperte a tutti gli interessati, indipendentemente dall’iscrizione alla Sezione FVG.

Sosteneteci con il vostro contributo e soprattutto con la vostra partecipazione!!!

******************************************************************************************************************************************************************************************

logo

MAXI-PROGETTO TRADIZIONE E CONTEMPORANEITÀ – Anno II
L’ampio progetto di formazione e aggiornamento per i docenti TRADIZIONE E CONTEMPORANEITÀ, ideato e curato dalla Sezione FVG nel 2017, prosegue nel 2018-19 con articolazioni più numerose e nuovi contenuti. Come quest’anno i docenti iscritti riceveranno un attestato di partecipazione con indicazione precisa delle ore e delle attività seguite, firmato dalla presidente della Sezione FVG e valido ai fini dell’aggiornamento e formazione.
Pubblichiamo qui il piano generale con le attività programmate, nuovi aggiornamenti e maggiori dettagli:
Chi desidera essere inserito nella nostra mailing-list, previa conoscenza e accettazione della normativa sulla privacy, può richiederlo scrivendo a beatrice.bonato@tin.it oppure a sfifvg@gmail.com.

************************************************************************************************

SE DESIDERATE CONTINUARE A RICEVERE COMUNICAZIONI DALLA Sezione FVG della SFI,
vi preghiamo di leggere attentamente 
questa informativa sulla privacy